.:: Si.Camera ::.

Home > In evidenza > Pubblicato il bilancio sociale di mandato SiCamera

Pubblicato il bilancio sociale di mandato SiCamera

Tre anni intensi di lavoro, servizi, progettualità e assistenza fornita alle Camere di commercio e agli altri attori del sistema camerale, raccontati non solo attraverso i numeri ma anche attraverso l'impatto ed il coinvolgimento degli stakeholder, sono al centro del bilancio sociale di mandato di Si.Camera, pubblicato di recente. Il documento adotta le forme e le modalità della rendicontazione sociale, assumendo come orizzonte temporale di riferimento il triennio di vigenza degli organi di governo insediatisi nel corso del 2017. Vengono riportati come dati consuntivi su base annuale quelli relativi agli esercizi 2017, 2018 e 2019, riportando informazioni relative al 2020, che pure rientra per la sua porzione iniziale nel mandato, solo laddove significative e congruenti.
Pur essendo impostato secondo gli orientamenti contenuti nelle principali linee guida sulla rendicontazione sociale, il documento punta a sviluppare un approccio peculiare e idoneo a tenere conto della specificità della struttura consortile, il cui capitale è interamente detenuto da enti che di tale rete fanno parte. Dalla mappatura degli stakeholder sono quindi scaturiti gli ambiti di rendicontazione, ossia i temi guida sui quali è stato impostato il bilancio sociale di mandato.

L’obiettivo fondamentale di questi anni, ha ricordato nella prefazione del documento il presidente di SiCamera Klaus Algieri, “è stato quello di ricercare un ulteriore salto di qualità della società, che le permettesse di offrire una gamma di servizi di reale sostegno alle CdC quali corpi intermedi tramite i quali raggiungere, indirettamente le imprese dei territori di riferimento. Bisogna infatti ricordare sempre che all’apice della piramide ci sono le imprese: ad esse deve essere idealmente rivolta ogni risorsa umana e finanziaria di SiCamera. Si tratta quindi di valutare i risultati non solo dal punto di vista meramente economico, ma anche sotto il profilo dell’utilità e della ricaduta sociale”.
Il documento è strutturato in tre sezioni fondamentali: nella prima – dedicata all’”Identità aziendale” –sono descritte le premesse strategiche e valoriali, offrendo la possibilità a chi non conosce Si.Camera di ottenere le informazioni basilari sulla sua missione, sui suoi orientamenti etici, sulla sua struttura organizzativa. Nella seconda– “Relazione sociale” – che può essere considerato il corpus del documento, viene riportato il rendiconto delle performance relative al periodo considerato. Nella terza sezione – "Dimensione economica” – si punta a rendere intelligibili i dati riportati nel bilancio economico d’esercizio, rappresentandoli con modalità alternativa rispetto ai tradizionali documenti contabili.
Nel bilancio sociale di mandato di SiCamera vengono sintetizzati quindi tre anni di lavoro, servizi, progettualità e assistenza fornita in particolare alle Camere di commercio – in tutto 69 – e agli altri attori del sistema camerale (tra cui 5 aziende speciali). Un ruolo significativo è ovviamente svolto da Unioncamere, il socio che detiene la grande maggioranza delle quote di SiCamera e che a quest'ultima affida la realizzazione di numerosi progetti, molti dei quali hanno avuto come beneficiari diretti le Camere e gli altri enti del sistema camerale. In questo modo, Si.Camera realizza una delle sue missioni fondamentali: promuovere, in quanto struttura nazionale di sistema, l’adozione di pratiche omogenee sulla base di modelli condivisi, alla cui progettazione spesso contribuiscono le stesse Camere di commercio. Un approccio che punta ad evitare difformità nella programmazione degli interventi, garantendo i livelli essenziali di qualità necessaria e attingendo alla possibilità di conseguire economie di scala.  


Tra le attività più significative – spesso svolte in collaborazione con ministeri ed altri soggetti della pubblica amministrazione – figurano quelle svolte per la rete dei Punti Impresa Digitale delle Camere di commercio (PID) per la trasformazione digitale delle PMI; Ultranet, progetto che punta a favorire la conoscenza e la diffusione della banda ultralarga; la progettazione, realizzazione e gestione di portali come quello delle Camere di commercio CamCom; il servizio di assistenza e gestione del CRM Ciao Impresa per conto di numerose CdC; studi e analisi socio-economiche come il Rapporto sull'economia del mare e – in collaborazione con la fondazione Symbola – i rapporti Io sono cultura, GreenItaly, I.T.A.L.I.A. e Coesione è competizione; le attività svolte per i progetti dedicati al sistema scolastico, come il premio Storie di alternanza per valorizzare i progetti di alternanza scuola-lavoro, i programmi di educazione alimentare Latte nelle scuole e Hello Fish ed il progetto di educazione finanziaria Io penso positivo; il supporto alle attività del sistema camerale sull'imprenditorialità femminile; il supporto agli uffici camerali per la riforma del sistema camerale, per la gestione delle agevolazioni alle imprese, per la protezione della proprietà industriale e per il recupero del diritto annuale.






 

Data di pubblicazione 16/10/2020 12:49
Data di aggiornamento 16/10/2020 14:53

Allegati